Kick-Boxing / Thai-Boxe / K-1 Style

Premessa:

UMILTA’, RISPETTO E DISCIPLINA sono le fondamentali che vengono assimilate dagli atleti che decidono di intraprendere questo sport che, contrariamente a ciò che si pensa generalmente, è invece molto formativo sia dal punto di vista fisico che da quello mentale, nonostante sia uno sport da combattimento e non un’arte marziale.

Se praticato con costanza, la forma fisica dell’atleta migliora notevolmente, naturalmente con un pari upgrade tecnico ed una sempre più maggiore consapevolezza nell’utilizzo del proprio corpo.

Le origini:

La kickboxing è uno sport da combattimento di origine giapponese, nato negli anni sessanta, che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato.

I giapponesi cominciarono ad organizzare tornei di Karate a contatto pieno (full contact Karate) e, a cavallo tra gli anni ottanta e gli anni novanta, la stessa disciplina spopolo’ poi in occidente e negli Stati Uniti con il nome di kickboxing. Dapprima gli atleti vestivano dei lunghi e larghi pantaloni, in seguito diventarono calzoncini corti e protezioni o meno a seconda del livello.

Negli anni successivi, varie regole e forme di combattimento regolarono le leggi della kickboxing.

Sempre in Giappone, nel 1993, venne organizzato un torneo chiamato K-1, in cui “K” sta per Karate, Kempo e Kickboxing. In questo torneo le regole sono quelle della kickboxing, ma sono valide anche le ginocchiate senza presa e i pugni saltati e girati. Lo scopo era mettere sullo stesso ring atleti di diverse arti marziali e sport da combattimento e che avesse un regolamento sportivo che permetteva loro di confrontarsi.

Visti i capitali elevatissimi e l’entusiasmo enorme dei giapponesi, in questi avvenimenti, il K-1 (diviso in due tornei: il K-1 World Grand Prix, riservato ai pesi massimi e il K-1 MAX, riservato alla categoria dei pesi medi) divenne il più importante torneo al mondo.

Il termine “K-1” ha assunto attualmente l’accezione di uno sport da combattimento a sé stante, benché vi partecipano atleti provenienti dal muay thai, dalla kickboxing o da altri sport simili; il regolamento del torneo è chiamato K-1 Style.

K-1 in EAST SIDE GYM:

Allenatore: Mattia Costella

Preparatore agonistico: Nicola Mattiuzzi

Il team PALESTRINA FIGHT CLUB, squadra che ha portato e porta diversi atleti (anche professionisti) nei ring di tutt’Italia in eventi o Galà Nazionali, è lieta di accogliervi anche solo per una lezione di prova, sperando di soddisfare le vostre aspettative.

“ Il ring è lo specchio dell’anima, un combattente nel ring lo è anche nella vita”

cit. Giorgio Petrosyan

Visualizza Orari dei corsi

Compila il form sottostante per contattare l’istruttore